Scopri Vrancea

Indietro
imagine de fundal

Economia

Al primo luglio 2017, i dati statistici relativi alla popolazione con residenza nel distretto sono i seguenti: totale persone = 388.495, di cui: 197.930 donne e 190.565 uomini.

Le città:
• Focșani (Municipio – capoluogo di distretto – 93.292 abitanti)
• Adjud (Municipio – 20.384 abitanti)
• Mãrãșești – 13.402 abitanti
• Panciu – 9.270 abitanti
• Odobești – 9.685 abitanti

Tasso di disoccupazione nel mese di giugno 2018: 4,5%
Numero di disoccupati nel mese di giugno 2018: 6200

Il distretto di Vrancea ha un’industria diversificata, basata sulle condizioni specifiche e risorse naturali e ambientali esistenti nel distretto. L’economia del distretto di Vrancea è caratterizzata dalla varietà delle risorse locali esistenti che possono essere coinvolte nelle attività economiche e dalla tradizione nella loro lavorazione.

Il numero di agenti economici registrati presso l’Ufficio Nazionale del Registro di Commercio nel mese di luglio 2018 era di 16.224, distribuiti in vari settori: indumenti, industria, servizi, commercio, meccanica fine, scuole guida, farmacie, agricoltura, silvicoltura e pesca.

Dai dati presentati dalla Camera di Commercio, Industria e Agricoltura di Vrancea, l’economia del distretto sta crescendo lentamente ma sicuramente negli ultimi anni. Il numero di società registrate nei primi nove mesi del 2017 è stato di 1430, mentre nel 2016 erano 1099, registrando un aumento di 30%. Inoltre, i dati dei primi nove mesi dello stesso anno mostrano anche un calo delle società dissolte, cancellate o insolventi, rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Vrancea possiede 26 società che si trovano nei primi tre posti a livello nazionale, nei loro campi, nella classifica per il 2016.

I settori di attività più importanti del distretto sono:

INDUSTRIA:
• lavorazione e conservazione della carne;
• Produzione di pane, pasticceria e prodotti freschi di pasticceria;
• La produzione di vini d’uva (la superficie viticola di Vrancea è suddivisa in tre vigne rappresentative: Panciu, Odobești e Coteşti. In Vrancea la viticoltura è un’attività tradizionale, di grande importanza economica, che beneficia di condizioni naturali favorevoli);
• Fabbricazione di articoli tessili;
• Taglio e piallatura del legno;
• Produzione di cartone ondulato e carta e imballaggi in carta e cartone;
• Produzione di lastre, fogli, tubi e profili di plastica;
• Fabbricazione di articoli di imballaggio in plastica;
• Produzione di utensili;
• Produzione di mobili.

AGRICOLTURA:
• Coltivazione di cereali, piante leguminose e piante oleaginose;
• Coltivazione di uva;
• allevamento di maiali;
• allevamento di uccelli;
• sfruttamento forestale.

L’area agricola rappresenta oltre il 52% della superficie totale del distretto, di cui la terra arabile rappresenta il 58,06%, motivo per cui questa zona è ideale per gli investimenti in agricoltura e nell’allevamento del bestiame.

COSTRUZIONE:
• Costruzione di edifici residenziali e non residenziali;
• Falegnameria e carpenteria.

SERVIZI:
• raccolta, trattamento e distribuzione dell’acqua;
• Raccolta di rifiuti non pericolosi;
• Trasporto passeggeri urbano, extraurbano e metropolitano;
• Attività delle agenzie di pubblicità.

COMMERCIO:
• Commercio di automobili e veicoli leggeri;
• Commercio all’ingrosso di prodotti lattieri, uova, oli e grassi commestibili;
• Commercio all’ingrosso di bevande.

VITICOLTURA
Il distretto di Vrancea fa parte della Regione vinicola delle Colline Moldave e la viticoltura è un importante settore economico. La superficie viticola di Vrancea è suddivisa in tre vigne rappresentative: Panciu, Odobești e Coteşti. In Vrancea la viticoltura è un’attività tradizionale di grande importanza economica, che beneficia di condizioni naturali favorevoli.

Il vigneto Panciu, con una superficie di oltre 8.100 ettari, è stato e rimane un’attrazione permanente per coloro che desiderano conoscere le bellezze di questi luoghi. In passato, la reputazione della vigna era data dai vini ottenuti dalle varietà tradizionali, come la Plavaie, la Galbena, la Babeasca nera, la Feteasca bianca e la Feteasca nera. Più tardi, hanno conquistato terreno anche altri: Feteasca regale, Riesling italiano, Sauvignon, Pinot nero, Cabernet Sauvignon, che hanno permesso di ottenere vini con una denominazione d’origine controllata e l’apparizione di vini spumanti, che hanno dato prestigio al vigneto.

Il vigneto Odobești, con una superficie di circa 7.000 ettari, è il vigneto più antico del nostro paese, considerato un vigneto di provenienza Dacica. Un’ampia varietà è coltivata nel vigneto di Odobești, il vino che si produce è soprattutto vino bianco. Di quelli di origine locale ancora in coltura sono Galbena de Odobești, e sulle superfici più strette le varietà Plavaie e Mustoasa. Tra le varietà romene troviamo Feteasca Bianca, Feteasca Regale e Şarba, e da quelle straniere che vengono coltivate su superfici relativamente ampie sono : Aligote, Riesling italiano e Muscat Ottonel. Il gruppo di varietà di uva nera è rappresentato da Babeasca Nero e Pinot Noir. Il vigneto ha condizioni favorevoli per la produzione di uva da tavola, di cui non mancano le varietà Chasselas, Coarna, Muscat Hamburg e Cinsaut.

Il vigneto Coteşti è una continuazione dei vigneti delle piantagioni viticoli di Odobești, che beneficia di maggiori risorse eliotermiche e comprende i vigneti Coteşti, Tâmboiești, Cîrligele e Vârteșcoiu.
In tutti questi centri vitivinicoli vi sono aree di produzione dei vini bianchi e rossi di varietà Feteasca regala, Aligote, Babeasca.
I vini di alta qualità sono ottenuti dalle seguenti varietà: Feteasca bianca, Riesling italiano, Muscat Ottonel, Cabernet Sauvignon, Feteasca nera e Merlot.
Vrancea, come distretto vitivinicolo, occupa il primo posto a livello nazionale in base alla superficie del vigneto e rispetto alla produzione di uva e vino.

[gtranslate]